SEDE: Biella, Viale Macallè 21
CONTATTACI: +39 015 405141
SEGUICI SUI SOCIAL:
Top

Punto prezioso a Borgomanero

Tre vittorie, un pareggio e una sconfitta. Un quarto piazzamento che indicava l’Accademia Borgomanero come una delle formazioni del Girone A più in forma di inizio stagione. Il punto strappato in trasferta è quindi più prezioso di quanto possa rivelare il racconto della domenica bianconera sul verde del “Nino Margaroli”. Prezioso perché aggiunge metri fondamentali al viaggio dei lanieri in campionato, a punti per il terzo weekend consecutivo; prezioso, poi, perché manda a referto dopo sei turni un nuovo volto dell’organico di Mister Peritore, Giacomo Gila, quinto bianconero a entrare col proprio nome alla colonna “gol”.

La Biellese si porta al comando dopo appena sette minuti di gioco: dalla sinistra, cross interessante di Bottone, imperioso stacco di testa di Messina che insacca dal limite dell’area piccola. L’indirizzo del match è tutto bianconero e la conferma arriva due minuti più tardi: cross dalla sinistra sul vertice opposto dell’area di rigore, gran botta al volo di Gila, palla che finisce sotto l’incrocio dei pali nell’angolo lontano. La risposta dei padroni di casa arriva alla mezz’ora di gioco. A firmarla, in due fasi, Beretta, per il 2-2 che rimette tutto in discussione. La prima marcatura di Borgomanero al 31′: azione insistita dell’Accademia, palla messa in mezzo da Secci, Beretta controlla spalle alla porta, la palla si impenna, bellissima mezza girata volante e traiettoria verso l’angolino. Al 35′ il pareggio: cross dalla sinistra di Poi per Beretta in piena area di rigore, stacco di testa e palla all’angolo dove Boari non può arrivare. Sul finale della frazione il direttore di gara concede un penalty ai bianconeri: Cabrini sulla destra entra in area di rigore, vince due rimpalli e supera Donzelli che lo atterra. Sul punto di battuta lo stesso Cabrini che angola il tiro: imperioso intervento di Fonsato che intuisce e mette in corner. Nella ripresa il risultato non cambia: 2-2. Un buon punto che smuove ancora la classifica e tiene alto il morale del gruppo, protagonista anche oggi di un’altra prestazione di sostanza e carattere.