SEDE: Biella, Viale Macallè 21
CONTATTACI: +39 015 405141
SEGUICI SUI SOCIAL:
Top

La Biellese (decimata dagli infortuni) sfida Baveno

Domani una nuova sfida al “Pozzo”. Fischio d’inizio alle ore 14.30. Peritore: «Abbiamo bisogno dei nostri tifosi».

C’è un altro avversario, oltre il Baveno, che la Biellese deve superare domani pomeriggio al “Pozzo”. Pronto a spezzare ogni singolo limite della squadra: Biella domani pomeriggio (fischio d’inizio alle ore 14.30) deve fare i conti con una quantità di giocatori indisponibili che complica, non poco, il cammino in campionato dei prossimi mesi. Capita, certo, e non è questa l’intenzione di piangersi addosso o alzare bandiere che non siano quelle a tinte bianconere. Nessuna resa. Solo il convincimento che per superare l’ostacolo, il secondo ostacolo di gennaio, servirà uno sforzo maggiore da parte di tutti: di chi scenderà in campo sul verde di Viale Macallè, di chi spingerà con la propria voce il gruppo dagli spalti. Mai come oggi La Biellese è chiamata a fare della propria passione una cosa sola.

Mister Peritore domani contro Baveno non potrà contare su Luca Cabrini (che prosegue come da programmi e senza intoppi la riabilitazione), Filippo Messina (pronto a rientrare in gruppo solo martedì), Lorenzo Bocca (gli esami strumentali hanno evidenziato una leggera elongazione al polpaccio), sul capitano Martino Cremonte (alle prese con il riacutizzarsi del dolore accusato prima della sosta natalizia, e che dovrà restare fermo almeno tre settimane) e su Maikol Bottone (uscito precauzionalmente a gara in corso nell’ultimo turno a causa di un fastidio all’adduttore; per lui lesione muscolare di primo livello e due settimane di stop).

«Saremo condizionati dagli infortuni e quindi chiediamo ai tifosi di aumentare i decibel e trasmetterci ancora più energia – il messaggio di Mister Pier Luca Peritore rivolto alla Città –. Domani al “Pozzo” arriva il Baveno, formazione che si è qualificata in finale di Coppa Italia e che se anche in campionato ha riscontrato qualche piccola problematica può vantare importanti qualità. Ha giocatori di livello in ogni reparto che possono dire molto in questa categoria. Arriviamo da un’ottima vittoria con Rivoli, gli infortuni ci mettono alla prova, dobbiamo dare il cento per cento e probabilmente qualcosa in più per provare a ripeterci».